Prima citazione conosciuta del borgo di

San Germano

I primi riferimenti al Borgo di San Germano , vengono riportati nelle citazioni del Diploma perduto dell'Imperatore Carolingio  Carlo III ( Il Grosso) in favore della Chiesa  Vercellese guidata dal Vescovo Liutvardo ( 880-899), e datato ; Pavia 16 marzo 882. Tale Diploma , pose le basi per il grande sviluppo della signoria episcopale vercellese .

Pi¨ di un secolo dopo , Ottone III Imperatore , ad intercessione di Reginfrido Vescovo di Vercelli , ricevette e accolse in protezione i Canonici e Ministri della Chiesa di Sant'Eusebio in Vercelli , come per tutti i suoi beni , come per privilegio datato in Pavia ; li ventiquattro di Dicembre dell'Anno 997 , decimoquarto del suo regnare , e secondo di suo imperare. Il medesimo imperatore Ottone  Terzo conferm˛ , e rinnov˛ le Donazioni fatte alla Chiesa di Sant'Eusebio di Vercelli da Carlo Terzo Imperatore , e altri Principi , specificando diversi luoghi , che si leggono nel Privilegio ; Come San Germano , Tronzano Superiore e Inferiore , Il Castello di Viancino , ecc.....

Altro documento conosciuto che successivamente cita il Borgo di San Germano

Carta conservata presso l'Archivio Capitolare di Vercelli , che riguarda di una donazione fatta di alcuni

beni siti nel territorio di Sancti Germani