La Caserma dei Carabinieri Reali

Il 13 luglio 1814 il sovrano del Regno Sardo-Piemontese Vittorio Emanuele I, con la promulgazione delle Regie Patenti, fond˛ a Torino il Corpo dei Carabinieri Reali, un’istituzione con la duplice funzione di difesa dello Stato e di tutela della sicurezza pubblica. Si trattava del Primo Corpo dell’Armata Sarda, munito di carabina (da qui il nome di Carabinieri), ed era diffuso capillarmente su tutto il territorio. Questi soldati d’Úlite portavano un’uniforme turchese, guarnita di alamari d’argento, e un cappello a due punte, chiamato popolarmente “lucerna”, con un pennacchio blu e rosso: il blu rappresenta la nobiltÓ dell’Istituzione, il valore militare, la fedeltÓ, la giustizia, l’amor di patria; il rosso l’audacia, il coraggio, il sacrificio.

Dal 10 al 13 luglio 1814 si arruolarono 220 Carabinieri, quasi tutti piemontesi provenienti dalla Gendarmeria Francese , tra questi vi era il sangermanese Biancelli Giovanni Battista nato a San Germano il 18 maggio 1774 , e in servizio attivo nel Monferrato.

Il borgo di San Germano dopo la Restaurazione successiva al periodo napoleonico era stato nominato capoluogo di mandamento , in funzione di ci˛ , ebbe il diritto ad un nucleo di Carabinieri Reali sit sul territorio comunale. Tale nucleo era mediamente composto da quattro carabinieri a cavallo e da un comandante della caserma.

La caserma con relative stalle era situata in un edificio di proprietÓ del Comune e adiacente al Palazzo Comunale ( zona attualmente occupata dalla Biblioteca Deabate e circolo Arci ). Le attivitÓ del nucleo di Carabinieri Ŕ stata caratterizzata nel periodo dell'800 fino ai primi del 900 dal controllo sul territorio dei fenomeni di piccolo brigantaggio , vedi il caso della banda Sassone , e dalla repressione dei moti contadini . Tali moti a San Germano ebbero un forte risalto nel periodo 1898 e 1906 , con assedio della Caserma e il soccorso da Vercelli di uno squadrone di cavalleria.

A metÓ degli anni 30 , in contemporanea con la ristrutturazione del palazzo del Municipio e la costruzione delle Nuove Scuole , viene costruita  la nuova Caserma dei Carabinieri nell'attuale sede ove risiede tuttora.

Vecchia Caserma dei Carabinieri Reali Nuova Caserma dei carabinieri Reali