UN'ANTICA LAPIDE

 

Dal 1373 al 1688 il Borgo di San Germano dopo il passaggio sotto Casa Savoia era governato da un Capitano residente nel borgo di SanthiÓ nominato dai Principi di Savoia : il quale nominava un Vicario ; che amministrava la giustizia e un Chiavaro , che come tesoriere locale ,  esigeva il focaggio , i dazi , i pedaggi e altri tributi.  Tra questi agli inizi del XVII secolo , si ricorda il sangermanese Giovanni Filippo Gabuto il quale aveva fatto murare nella sua casa di San Germano , la seguente lapide ancora visibile a metÓ 800 all'esterno dell'abitazione del Sgr Giuseppe Gabutti di S.Germano.

 

Di questa antica iscrizione purtroppo se ne sono perse le tracce

 

DDon Giovanni di Mendozza e il Marchesato di S.Germano - Luigi Rollone - 1899

 
 

 

 

NOB . IO . PHILIPPVS  GABUTUS  DUCALI . . .

 

CLAVARIVS  CAPITATVS  CAPITATVS  Sta AGATHAE SIBI

 

POSTERISQ. SVIS SEPVLCHRVM HOC PARAIT

 

MDCVII