Onoreficienze Civili

 

  Nome Motivazione

Cavaliere dell'Ordine della Stella d'Italia (giÓ Stella della solidarietÓ italiana)

SCIALLA TEHINI Sig.ra Carla

 Luogo di nascita: San Germano Vercellese Traduttore e Interprete

Data conferimento

31 Maggio 2004

L'onorificenza Ŕ concessa dal Presidente della Repubblica, su proposta del Ministro degli Affari Esteri, sentito il Consiglio dell'Ordine. Presieduto dal Ministro degli Affari Esteri, il Consiglio Ŕ composto da altri quattro membri, uno dei quali Ŕ di diritto il Capo del Cerimoniale Diplomatico della Repubblica. Con le modifiche introdotte dalla nuova legge si vuole ricompensare quanti abbiano acquisito particolari benemerenze nella promozione dei rapporti di amicizia e di collaborazione tra l'Italia e gli altri Paesi e nella promozione dei legami con l'Italia.

Medaglia di BRONZO

al Valor Civile

GIANESINI Nereo

Capo Squadra dei Vigili del Fuoco

    MICHELE Crittino                   Vigile del Fuoco

 

Data conferimento : 7 Dicembre 2001

Cenni storici e normativa dell'onorificenza Cittadini che abbiano esposto la propria vita a manifesto pericolo per salvare persone esposte ad imminente e grave pericolo; per impedire o diminuire il danno di un grave disastro pubblico o privato; per ristabilire l'ordine pubblico, ove fosse gravemente turbato, e per mantenere forza alla legge; per arrestare o partecipare all'arresto di malfattori; per il progresso della scienza o in genere per il bene dell'umanitÓ; per tenere alti il nome ed il prestigio della Patria. Le ricompense sono concesse anche a reparti militari, Enti o Corpi i cui membri abbiano compiuto collettivamente gli atti di valore di cui sopra.

Motivazioni

Al capo squadra dei Vigili del fuoco Nereo Gianesini: "Con generoso slancio e cosciente sprezzo del pericolo non esitava a calarsi, insieme ad un collega, nelle turbolenti acque di un canale in soccorso di una persona rimasta bloccata all'interno della propria auto in seguito ad un incidente stradale. Chiaro esempio di elette virtu' civiche e di non comune senso del dovere". - 23 dicembre 2000 - San Germano Vercellese (Vercelli);

Al vigile del fuoco Michele Crittino: "Con generoso slancio e cosciente sprezzo del pericolo non esitava a calarsi, insieme ad un collega, nelle turbolenti acque di un canale in soccorso di una persona rimasta bloccata all'interno della propria auto in seguito ad un incidente stradale. Chiaro esempio di elette virtu' civiche e di non comune senso del dovere". - 23 dicembre 2000 - San Germano Vercellese (Vercelli).