1656 - Le armate Imperiali si accampano a

San Germano

 

1656. In occasione della venuta in Torino della regina Cristina di Svezia Le armate Cesarea et Cattolica si posizionano nello Stato di Milano , dette armate vengono ad alloggiare alle Tre Piglie. Il Duca di Mantoa va a visitare dette armate con il Marchese Carlo Centurione, genovese, ambasciatore del Sig. Duca di Mantoa e a ricevere la Regina di Svezia. Le armate Cesarea et Cattolica passano il Po alle Tre Piglie. L'armata francese alloggia nella Piana di Casale. La Regina di Svezia fa l'entrata in Casale. L'armata francese ritorna a Pontestura. Le armate imperiale et cattolica a San Germano nel vercellese. La Regina di Svezia parte da Casale.

l'armata francese Ŕ in quartiere sopra lo Stato di Monferrato contro l'ordine del suo Re, quale domand˛ solo il passaggio, et ora, dopo aver avuto Valenza, li francesi hanno fatto molti passaggi et vi si fermarono in alloggiamento, et hanno rovinato li poveri abitanti togliendo loro li foraggi et altre robe, riducendoli in necessitÓ di dover vendere li bestiami et consumarli, oltre lo strapazzo del vino et delle robe, che avevano nelle loro abitazioni.

Le armate imperiale et cattolica, dopo avere dimorato in Villanova, Balzola, Morano, et in Terre del Vercellese, si sono levate et sono andate ad acquartierarsi a San Germano , Terra dello Stato del Duca di Savoia.

E' comprensibile che l'acquartierarsi in un territorio delle armate comportava per gli abitanti una forte preoccupazione , quello descritto del passaggio delle truppe francesi nel Monferrato non doveva essere dissimile  a quello che dovrebbe essere successo anche sul nostro territorio.

 

 

 

Cristina Augusta di Svezia, o Cristina Alessandra